Benvenuti al XXXIII IRHA FUTURITY 2017

CremonaFiere, 11-19 Novembre 2017



Era l’Open Futurity Level 4 Champion esattamente un anno fa, insieme a Firstjabacoffeewhiz. Ed è l’Open Futurity Level 4 Champion oggi che con lui in vetta c’è Magnum Chic N Chex. È Giuseppe “Beppe” Prevosti, atleta solido e misurato ma capace di spunti importanti che portano al top del podio: come nella seratissima dell’IRHA/NRHA Futurity 3-year-old 2017 dove entrando 39esimo su 43 aspiranti al trono ha segnato il 224,5 vincente e si è lasciato alle spalle, per il secondo anno consecutivo, tutta la “bella società” del reining europeo.

Ma il trofeo di quest’anno ha una marcia in più, perché Magnum Chic N Chex, da Magnum Chic Dream e Buenonics Doughter, è un prodotto pensato nel piccolo allevamento famigliare di Beppe e della sua fidanzata Lara Lorengo: «È figlia di una nostra fattrice, è sempre stata con noi», racconta il Champion, «e vorrei che questo risultato incitasse un po’ tutti i piccoli allevatori a perseverare nella loro ricerca e nella loro passione. Il Campione nasce dovunque: a mio parere la cosa veramente fondamentale è la qualità della mamma. Buenonics Doughter, la dam di Magnum Chic N Chex, è stata davvero una buona atleta; io l’ho montata a lungo e la conosco molto bene, con me ha vinto più di 40mila dollari, è stata go-round leader all’IRHA Derby, Champion al Derby Europeo Level 2, piazzata in molte open grosse: una delle cavalle migliori con cui abbia avuto a che fare… Apparteneva a Enzo Gola e Lara Maiocchi. Noi ci credevamo davvero, quindi prima io ho acquistato la parte che era di Enzo, e poi la mia fidanzata ha preso quella di Lara». Un atteggiamento molto genuino quello con cui la neo Campionessa dipana i suoi pattern: «Io cerco sempre di far esprimere i cavalli nel modo per loro più naturale; Magnum Chic N Chex per esempio spinna e stoppa “tantissimo”, ma non ha molto motore al galoppo: se la lasci galoppare un po’ come vuole lei si esprime meglio che se è più costretta» spiega il cavaliere lombardo.

Prima del Futurity, per Magnum Chic N Chex solo una piccola gara regionale di prova e, in settembre, il Prefuturity Open, vinto con un bel 149 per mettersi in gioco con qualcosa di più impegnativo. Poi, tre settimane di riposo assoluto e infine il rush finale verso Cremona, dove la brava femmina si era già ben posizionata dopo i due go-round con il quarto miglior composite, 438, pari merito con Gumpatrashya (esibito da Cira Baeck). Caratterialmente, Beppe descrive così la sua compagna di podio: «Tranquillissima, ma ha del carattere… Del resto secondo me una femmina lo deve avere, altrimenti potrebbe non riuscire a reggere le pressioni di una carriera sportiva d’alto livello. Magnum Chic N Chex è molto presente, molto “tosta” di cervello, e onestissima dentro. Proprio come sua madre». Ora in programma ci sono il primo embryo transfer e poi, sicuramente, la preparazione per il Futurity Europeo: «Dopodiché decideremo se andrà avanti nella sua carriera con me o se la monterà Lara, perché sono convinto che possa essere un’ottima monta anche per un non pro».

Prevosti è anche in quinta posizione Level 4 con la sua seconda monta Jordy Gotta Whiz (Prize Rooster x Snappy My Magic, proprietario Gina Cipolat), mentre IRHA/NRHA Futurity 3 year-old Open Reserve Champion con solo mezzo punto di distacco è la bravissima amazzone belga Cira Baeck, di stanza presso il CS Ranch di Corinna Shumacher cui appartiene lo stallone che ha esibito, Sb Special Nite (Gunners Special Nite x Shiney O Lady, breeder South On The Border Horses LLC).

 

Al termine della fantastica settimana trascorsa al Futurity 2017, Matteo Cuniglio ha confermato di essere pronto per le luci della ribalta strappando, con un punteggio di 216.5, il titolo di Open Champion Level 3 e di Co-Reserve Champion Level 2 e 1; e condividendo quest’ultima posizione con Nico Sicuro a mezzo punto dal Champion… che è ancora Nico Sicuro, ovviamente su un altro cavallo.

Matteo e il suo compagno di scena Gv Capitan Artù, un castrone da Ab Captain Badger e Smart Little Gold proprietà di Gabriele Visetti e allevato da Angelucci QH, avevano chiuso le eliminatorie come go-round leaders nel Livello 1 e secondo miglior score Livello 2. Cuniglio ha rischiato il tutto per tutto in arena, ma dopo aver concluso il suo run ha trascorso la peggior ora della vita: sapeva di essersi assicurato il Reserve Championship Level 2 e 1, ma con altri 10 concorrenti che ancora dovevano entrare non era affatto sicuro di quello che sarebbe accaduto nel Level 3. «Ora mi sento benissimo», ha commentato alla fine della competizione, «ma nell’attesa sono stato malissimo. Sapevo che c'erano cavalli che potevano migliorare il mio punteggio, ma questi sono puledri di tre anni e con loro tutto è possibile: a volte va bene per gli altri, questa sera è andata bene per noi».

Matteo ha iniziato Artù all'età di due anni, e più recentemente lo ha portato alla Roberta's Stable per continuare il suo addestramento. Dopo la prima uscita, fu deciso di castrare il cavallo perché era molto teso; la scelta si è dimostrata corretta e da quel momento il lavoro sulle manovre ha portato i risultati desiderati ed è arrivata la vittoria Intermediate e Limited Open al Futurity Regionale APCR «grazie anche al caloroso incoraggiamento di Claudio Risso da lato arena!». «Stranamente questo è un cavallo che si calma subito quando ha il suo spazio nello show ring», racconta il rider, «non ama lavorare con altri cavalli in giro e qui a Cremona, alla prima entrata nell’arena di riscaldamento si è spaventato vedendo alla vista di due palomino. Evidentemente non gli piacciono le bionde», scherza Matteo, «Contrariamente che a me!». Il trainer ha fatto in modo che Artù fosse rilassato e fresco per la finale cercando di frequentare i campi di lavoro nelle ore meno affollate, e l'esperienza in questo Futurity sia del cavaliere che del cavallo ha incrementato la loro fiducia reciproca.

Matteo Cuniglio è tornato a una carriera da professionista dopo aver trascorso un periodo lontano dalle arene, e ha dimostrato il suo valore nell'ultimo anno con la piazza d’onore Level 2 all’NRHA German Breeders Futurity Open 3-year-old su RS Twitter Jac e vincendo l’NRHA European Futurity Open 4 year-old Level 1. Qui a Cremona, due giorni fa, è poi arrivato il titolo di IRHA/NRHA Futurity 4-year-old Open Level 1 Co-Champion insieme a RS Canaletto Jac.

Un punto di score in meno, ed ecco la coppia Futurity Open Level 3 Reserve Champion, costituita da Star Wallawhiz Dunit, stallone figlio di Walla Walla Whiz e Player N Hollywood, allevato da Shooting Star Quarter Horses e proprietà di Johanna Wagenbauer, e dal trainer israeliano di stanza in Germania Guy Zemah.

 

Il ventunenne Nico Sicuro, Champion Level 2 e 1 in coppia con Mistys Tinseltown, una cavalla proprietà di Emma Villa e allevata da F. Bonadeo, è entusiasta del suo successo, soprattutto perché con la sua seconda monta, il castrone Jm Topsaillenium, ha ottenuto il Co-Reserve Championship per entrambi i Levels. Solo mezzo punto separa il punteggio finale dei due cavalli, rispettivamente 217 e 216,5, che per coincidenza hanno condiviso una debolezza sugli spin a sinistra. Mistys Tinseltown, da Hollywoodtinseltown e Mistys Enterprise, è migliorata costantemente durante la settimana di lavoro a Cremona; dopo i due go-round, la cavalla era al secondo posto nella classifica Level 1, mentre Jm Topsaillenium (Mifillenium x Im A Topsail Star, prorpietario Giorgia Valzasina, allevatore Mirko Piazzi), si era piazzata al terzo. «Ero rimasto contento di come era andato il secondo go con Mistys Tinseltown e quindi volevo ripeterne uno simile in finale, solo spingendo un po’ oltre per quanto riguarda la velocità. Questi sono due buoni cavalli, lei forse più costante in tutte le manovre mentre Jm Topsaillenium ha più stop». Nico, che è stato generosamente incoraggiato da Davide Brighenti con il quale lavora come assistant trainer, è grato sia al suo mentore che ai clienti per l’opportunità di poter montare cavalli di tale qualità. Lo scorso anno, infatti, per il giovane trainer è stato costellato di buoni risultati: Rome Shoot-in Limited Open Reserve Champion su Frozen Saturday Night; IRHA/NRHA Derby Reserve Champion Level 1 in sella a Cromed Whiztress; un secondo posto nell'ARHA Futurity Level 1 su AB Magnolia Taris, la Medaglia d’argento con la Nazionale Italiana ai FEI World Reining Championships Young Riders 2017 e ultimo in ordine di tempo il Co-Championship lo scorso giovedì notte nell’IRHA/NRHA Futurity 4-year-old Open Level 1 in sella a GH Dreaming Dirty.

Futurity © | All rights reserved - Powered by TaTech Informatica